Contatto ed intimità - Massaggi a Torino

Utenti registrati: 25457 - Utenti online: 339

ARTICOLI

Contatto ed intimità

Relazioni umane - 18/12/19 - Autore: Davisson -


 

Mi sono sempre chiesto cosa cercassi allorquando navigavo sul sito  per individuare la ragazza che avrei contattato per un massaggio, vero che l’ho fatto poche volte ma ogni volta mi chiedevo “a che pro?”. Ma soprattutto perché cercare qui e non in uno dei tanti siti in cui si può trovare di tutto e di più? Sarebbe estremamente riduttivo rispondere una donna, una donna la puoi trovare in ogni luogo, in ogni momento della giornata, allora sesso, ma anch’esso si può trovare facilmente in ogni angolo della vita.... per cui no, io non cerco una donna o sesso sic et simpliciter, c’è dell’altro che giustifica la ricerca su queste preziose pagine. Semplificando allora posso dire che la ricerca è volta al contatto fisico o intimità, al rapporto umano ed alla comunicazione emotiva. Una carezza ha un sapore diverso se ricevuta in pubblico o in privato, una carezza ricevuta in intimità, non solo se si è vicini nello spazio ma anche e soprattutto quando entrambi si è nudi è un atto che ci permette di avvicinare l’altro/a nel suo animo più intimo e segreto. È quell’avvicinarsi che ci predispone al benessere cercato, da cui non si sa cosa può scaturire. Sappiamo che esistono tanti tipi di carezze  e tanti modi di comunicare emotivamente ed intimamente con gli altri ed è da qui che credo che nasca la differenza di trattamento che le singole massaggiatrici mettono in atto durante un incontro, trattamento che può cambiare ora dopo ora, nulla è definito, troppe sensazioni in gioco. C’è chi si approccia in maniera più affettiva, chi in maniera più corporea ma ognuna penso che abbia ben in mente il risultato, ossia offrire benessere al cliente, possibilmente rimanendo se stesse e cercando di percepire e recepire ciò che di positivo il cliente può dare. Solo quando la massaggiatrice riesce nell’intento di portare al benessere un cliente si può dire che si è dimostrata altamente professionale, che il costo sostenuto è stato ben adeguato e che la scelta del cliente è stata azzeccata. È proprio per quanto espresso che penso che una massaggiatrice non possa essere che di tutti e di nessuno, noi siamo clienti, l’importante è che a fine incontro torniamo sui nostri ricordi dicendoci di essere stati trattati come nessun altro, pensando “chissà con un po’ di approfondimento della conoscenza potrei essere l’uomo della sua vita” o semplicemente “potremmo diventare amici”. Ed a volte succede!!!

    

ALTRI ARTICOLI CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

Relazioni umane - 17/01/20
Autore: dsere
Piace a - Commenti: 16
“Circa 6 mesi fa, il mio vicino mi ha chiesto la password di Internet. Gliel'ho data perché in fondo non mi costa
Non perdere l'occasione per visitare tutti i nostri siti: Massaggi a Milano, Massaggi in Brianza, Massaggi a Torino